Autodemolizioni a Massa-Carrara

 

Leader in Toscana per la demolizione auto

 
 
 
Ecodem 2000 si occupa da diversi anni di autodemolizioni a Massa-Carrara, nonostante l’ubicazione dell’azienda è attiva in tutte le province limitrofe caratterizzandosi non solo per l'elevata professionalità del servizio e la disponibilità del personale, ma anche per un'estrema attenzione alle ricadute sull'ambiente e quindi sulla collettività dell'attività svolta.

Il servizio di demolizioni auto è pensato per essere allo stesso tempo: efficiente, facilmente accessibile e rispettoso dell'ambiente. Queste qualità spiegano il motivo per cui l'azienda è diventata partner di settore delle principali case automobilistiche come: Ford, Land Rover, Renault, Fiat, Nissan, Mercedes-Benz, Iveco e molte altre ancora.
 
Autodemolitore a Massa-Carrara
 
 
 

Come avviene la demolizione del veicolo


La fase di demolizione vera e propria avviene in seguito alla bonifica del veicolo, fase in cui vengono asportati i seguenti rifiuti: batteria, olii del motore e del cambio, impianto frenante, liquido antigelo, liquido lavavetri, carburanti e pneumatici; per di più vengono tolte grosse componenti di plastica quali paraurti, passaruote, serbatoi, vetro, ecc.; inoltre vengono eliminate anche le componenti destinate alla ricambistica come portiere, cofani, motori cambi, sospensioni, ecc.

La fase cruciale della bonifica ci permette di effettuare il più alto livello di riciclo e recupero dei componenti, nonché di effettuare un corretto smaltimento di ogni tipologia di rifiuto.
 
Autodemolitore a Massa-Carrara
 
 
Nella fase finale del trattamento di demolizione, effettuata da un'area appositamente attrezzata dello stabilimento, è rimasta solo la parte della carrozzeria composta solamente da metallo ferroso che viene quindi pressato e rimpicciolito in un cubo in modo da ridurne l'ingombro e facilitarne il trasporto, questa fase viene chiamata “pressatura”. Il cubo viene infine inviato, con autocarri autorizzati al trasporto, a molini che provvederanno alla frantumazione per il successivo recupero della materia.